Richiesta di Roberta Stefano e R. per entrare a far parte del direttivo Arcigay di Verona:

Mi chiamo Roberta, ho 25 anni e sono lesbica.
Sono entrata a far parte della grande famiglia dell´Arcigay Pianeta Urano di Verona solo dall´autunno 2008. Ciò nonostante ho il desiderio di poter far parte del Direttivo Arcigay e impegnarmi con tutte le forze per questa associazione. Vorrei poter aiutare in modo più attivo, partecipare in prima fila dando il mio piccolo contributo all´aumento delle opportunità per noi gay in una città e in una società non sempre facile.
Sò che la mia esperienza è davvero poca, ma la voglia di riuscire ad essere utile è tanta e pure la voglia di costruire qualcosa che possa servire ad altre persone. Vorrei dare lo stesso sostegno che il gruppo di Pianeta Urano ha dato a me all´inizio e continua tuttora a darmi.
Perché in questo gruppo non ho solo trovato delle persone come me, ma ho trovato tanti amici che mi hanno accolta a braccia aperte. Mi hanno accompagnato, sostenuto e incoraggiato nel mio percorso. Mi hanno fatto trovare la forza e il coraggio di essere sempre orgogliosa di me stessa e della mia sessualità. Per questo vorrei avere l´opportunità di entrare nel direttivo di questa associazione, per aiutare altre persone, per la realizzazione di noi stessi, per far sparire un po´ di quella paura che troppo spesso ci fa nascondere e vergognare. Per dare la possibilità ai ragazzi di trovarsi, parlare e avere un proprio angolo di mondo. Per lottare chiedendo la nostra libertà di esprimerci, confrontarci e vivere pienamente noi stessi.


Complimenti Stefano: Con questa lettera Stefano chiede di far parte del direttivo Arcigay. La sua richiesta viene accolta all'unanimità.
Io Stefano, gay e felice di esserlo, chiedo all'associazione Arcigay pianeta urano con sede a Verona, di entrare a far parte del Direttivo.
Sono arrivato da solo a Verona, fuggito da una situazione familiare tutt'altro che gay-friendly, e forse la mia più grande fortuna è quella di essere entrato a far parte dell'Arcigay, anche adesso ad oltre un anno di distanza mi rendo conto che non sarei riuscito ad inserirmi nella realtà veronese senza di voi, nell'Arcigay ho trovato amici, comprensione ed ho finalmente conosciuto persone con le quali vivere apertamente la mia sessualità, cosa che non ho potuto fare nei miei precedenti 22 anni nonostante i miei numerosi sforzi.
Nell'anno di esperienza che ho già svolto come volontario nella sede veronese di Arcigay ho cercato di inserirmi e collaborare con impegno e costanza a tutte le iniziative che sono state proposte, mi rammarico solo di non essere riuscito a dare tutto l'aiuto che avrei voluto offrire, soprattutto a causa di mie mancanze di capacità.
Che decidiate o meno di inserirmi all'interno del direttivo prometto di impegnarmi per riuscire a rendere più incisiva la mia collaborazione, soprattutto per quanto riguarda l'impegno sui giovani, credendo fermamente che Arcigay possa rappresentare una buona risorsa per loro, per aiutarli a conoscersi e a conoscere la realtà gay veronese ed italiana, a conoscere e a valorizzare le proprie caratteristiche e i propri diritti e a difenderle in un mondo che troppo spesso si sente in diritto di giudicarci solo perchè vogliamo vivere per quello che siamo e che ci sentiamo di essere.
data 28/11/2008
Grazie Stefano. La tua richiesta è stata accolta con un applauso! Buon lavoro! Il Direttivo

Io R. S. , omosessuale e disabile , chiedo di poter entrare nel direttivo del Comitato Provinciale Arcigay Pianeta Urano non per ambizioni o capricci ma per dare un contributo costruttivo all'Associazione a cui , dal 15 Luglio 2008 rinnovando la tessera Arcigay , faccio parte .
Non sò cosa potrò dare , forse manca un progetto per consolidare e raggruppare le persone glbt, forse manca anche un pò più di integrazione tra il solito gruppetto di persone che sono sempre presenti alle serate .
Sò che interagendo di più con l'associazione e avendo un ruolo ben definito, porterò a far emergere di più la personalità gay dentro di me , repressa da un'eccessivo contatto con persone etero e contribuirà a far meturare di più la mia perona perchè nella vita quotidiana non ho mai potuto ambire a qualcosa di più , essendo discriminato per via della mia disabilità .
Quindi se deciderete di farmi avere un ruolo ben definito nel direttivo sarà un' investimento sulla mia persona , maturando e crescendo più avanti potrò dare un'aiuto stabile . Poi ci sarebbe la "questione" Aletheia a Vicenza , potrei fare da tramite tra le 2 associazioni per operazioni congiunte , sempre che siano d'accordo !
In attesa che nel direttivo ci possa essere un'indicazione più precisa sui possibili ruoli - progetti da portare avanti vi saluto .
Tante Buone Cose
Grazie R. parlando al martedì sera abbiamo pensato al telefono dell'associazione da valorizzare ed utilizzare con una persona precisa e sensibile come te!
Il Direttivo

WORKSHOP: SEI ETERO O SEI GAY?

GIOVEDI 28 MAGGIO 2009
ORE 21.00 – 23.00
Per ogni essere umano nel corso della propria esistenza, è essenziale definirsi in molti aspetti del proprio sé, il che equivale a dire “sapere chi sono”.
Per quanto riguarda l’aspetto dell’orientamento sessuale, le persone eterosessuali non hanno il bisogno di definirsi in quanto tali per essere riconosciute, accettate e per potersi vivere, poiché il nostro “sistema società” lo prevede come fatto normale.
Le persone omosessuali, devono passare attraverso varie fasi sia nel rapporto con sé stesse: riconoscere l’omosessualità, accettarla, decidere di viverla, ma anche nel rapporto con gli altri tipo decidere di dirlo o non dirlo ecc.
Tutti questi passaggi, definiti coming out, spesso sono tortuosi, difficili e talvolta sono causa di sofferenza per una persona omosessuale.
Il workshop ha lo scopo di portare i partecipati a misurarsi sul significato del riconoscersi e del definirsi omosessuale e soprattutto sui vissuti che implica tutto questo. Verrà dato ampio spazio anche a mettere a fuoco quelli che sono stati i momenti cruciali nel percorso di coming aut.
La modalità del workshop è esperienziale e prevede lo scambio e la condivisione con gli altri, il racconto e l’ascolto e la libera espressioni di sé tramite il movimento e l’azione.
Il conduttore dell’esperienza è Ermanno Marogna che da anni si occupa di sostegno e aiuto tramite il counseling a gay lesbiche e trans, ma anche a persone vicine come genitori, parenti e amici.
L’incontro si tiene in Via Santa Felicita 9 (zona Ponte Pietra) a Verona.
Partecipanti: minimo 8 e massimo 14 persone.
Per la partecipazione al work shop verrà richiesto un contributo volontario.
Per informazioni e/o per adesioni telefonare ad
Ermanno Marogna 349 4641139 Counselor
oppure scrivere a info@sostegnogay.it - ermannovr@yahoo.it
Studio Sostegnogay Via Santa Felicita 9 - Verona
www.sostegnogay.it

Film L-word calendario appuntamenti

All'Enel di Verona organizziamo un cinema a tema per Gay e Lesbiche ed i loro amici!
Il film inizia alle 21 ha 2 tempi (con pausa) - prezzo 5 euro comprese di consumazione.
Non è obbligatorio la tessera anche se ci fa piacere se la fai per sostenere il gruppo che organizza il cinema e le altre manifestazioni di aggregazione omosessuale!

Partenza:
Giovedì 05 marzo – film L-word
Giovedì 19 marzo – film L-word
Giovedì 02 aprile – film L-word
Giovedì 16 aprile – film L-word
Giovedì 30 aprile – film L-word
Giovedì 14 maggio – film L-word
Giovedì 28 maggio – film L-word
Giovedì 11 giugno – film L-word

MILK Verona Lgbt Community Center

Il MILK Verona LGBT Community Center è un circolo Arci che si trova in Via Antonio Nichesola 9 a San Michele Extra (Verona )
Vedi il nostro programma su: www.milkverona.it