BEFANA PRIDE! PARTY


Domenica 5 gennaio 


BEFANA PRIDE PARTY!!


Festeggiamo L'Epifania che tutti gli Omofobi, si porti via!!




dalle ore 20: Squisito e ampio Buffet

ore 21: Karaoke e Disco!!

ore 23: Estrazione Lotteria Rainbow, ricordiamo con in palio un fantastico Tablet a 7 pollici, Android 4.1!

Con l'occasione potrete fare o rinnovare la tessera ARCI Milk, con eventualmente abbinata la tessere Arcigay o Arcilesbica (e allo stesso prezzo!). Ricordiamo che la Tessera ARCI non solo vi serve per essere in regola ogni volta che venite al Milk, ma vi permette di accedere ad ogni circolo ARCI d'Italia (solo a Verona e provincia ce ne sono quasi 30!) e vi offre un'ampia gamma di servizi e sconti, che vi verrano illustrati la sera stessa o il giorno in cui la farete!!

Contributo: 10 euro (escluso bevande), ci sarà una particolare offerta per chi rinnoverà o farà per la prima volta le nostre tessere!

per info e prenotazioni: Rita 3490505031 o info@milkverona.it

Noi con l'Europa

Noi per una Nuova Europa con più diritti.
Perché non vogliamo che il gelido vento dell'est arrivi anche qui.




La crisi economica e soprattutto sociale che investe da oramai troppi anni il nostro continente, ha da tempo iniziato a generare mostri. I mostri dell'intolleranza, del razzismo, dell'omo­bi­transfobia.

Disoccupazione crescente, povertà, sofferenza del tessuto produttivo e industriale, con le conseguenti politiche di austerità, stanno portando molte persone a pensare che la principale, e forse l'unica colpa, di tutto questo sia indistintamente“l'Europa”. Una sorta di “Grande Fratello”, un mix di burocrazia cinica e spietata, che attraverso l'Euro, e sotto le direttive della cattiva e prepotente Germania, sta affamando l'intero continente.

In questa situazione, quelli che per anni erano stati gli slogan soltanto di gruppuscoli di estrema destra e di fanatici religiosi, ora si stanno diffondendo fra molti cittadini europei, diversi per classe e provenienza sociale, comprensibilmente stanchi, preoccupati e disillusi. Preoccupazione, disillusione e potremo dire anche paura, a fine 2013 hanno portato nelle piazze italiane un'ondata di proteste di cittadini, categorie produttive e movimenti vari, in uno strano, scomposto e confuso attacco, sia all'inerte classe politica che alle istituzioni europee.



Come però successe in uno dei periodi più bui della storia europea, cioè il periodo della Repubblica di Weimar in Germania (1918­1933), crisi economica pesante e disoccupazione alle stelle, portarono poi all'avvento di un periodo ancora peggiore: il Nazismo – la Seconda Guerra Mondiale e l'Olocausto.


La comunità lgbt* visse il periodo della Repubblica di Weimar come un periodo di “splendore” e relativa libertà, tra feste, apertura di nuovi locali e sale da ballo, e con un movimento politico che stava crescendo, grazie all'impegno diretto di alcuni grandi personaggi come il dott. Magnus Hirschfeld, facendo discrete e importanti rivendicazioni per l'abolizione di vergognose leggi omofobe ottocentesche (Paragrafo 175) e l'ampliamento dei diritti civili.

Nessuno di loro però vide l'addensarsi e l'avvicinarsi impetuoso delle nere nubi della tragedia. E in prossimità del 27 Gennaio, Giornata mondiale della Memoria, questo lo vogliamo ricordare.

Non troviamo così tanto strano che oggi a cavalcare gli umori antieuropei e spaccatutto di questi variopinti e variegati movimenti di protesta senza timone, siano le stesse forze politiche che per anni ci hanno governato con politiche economiche creative e fantasiose, con leggi “ad personam” e “ad castam” che hanno contribuito e aggravato la crisi economica, spesso negandola platealmente (i famosi ristoranti e aerei pieni di Berlusconi ­ NDR Nov. 2011), che hanno distorto e deviato i problemi, facendo leva sulla pancia, la memoria corta e l'elevata ignoranza dei cittadini con pericolose, mirate campagne contro immigrati e noi persone lgbt: un unico micidiale brodo di malcontento economico, celodurismo maschilista, razzismo e omo­transfobia per spostare l'attenzione dei media e fare il pieno di voti.

L'Europa delle banche e dei burocrati diventa la stessa Europa che “sostiene e promuove i matrimoni contronatura”, “che permette le adozioni dei minori a froci” ecc. ecc. ­per non citare che  alcuni degli innumerevoli slogan e prese di posizione che, conditi da pesanti offese, ci siamo sentiti rivolgere in questi anni da non pochi personaggi pubblici e di partito, da organi di informazione, web, radio e giornali, come ricorda la campagna recentemente lanciata da Arcigay: Spegniamo l'odio.

E' importante sostenere questa sacrosanta campagna, soprattutto la petizione ai Senatori e alle Senatrici della Commissione Giustizia, affinché approvino un testo di legge che sia un'arma realmente efficace nel combattere l'omo-bi-­transfobia, senza nessuna concessione a chi pensa che con l'approvazione di questa legge siano negati i fondamentali diritti d'opinione.

Non può essere considerato “opinione” l'incitamento all'odio e alla violenza e l'offesa a tantissimi cittadini e cittadine. Molti altri stati europei, che già applicano politiche sui diritti e sul rispetto delle persone lgbt, hanno da tempo approvato leggi contro l'omo-bi-­transfobia, un pericoloso concetto, che purtroppo notiamo trovare simpatie e complicità anche in molte persone e politici di centro­sinistra, i quali contribuiscono a tenere il freno a mano tirato sui diritti lgbt nel nostro paese.

Nel 2014 giungeremo ad una svolta e potremo capiremo in che tipo d'Europa ci ritroviamo: ci saranno le Elezioni Europee, con la non tanto remota prospettiva di ritrovarci un Parlamento Europeo pieno di fascisti, fondamentalisti religiosi e populisti di destra, che farebbero fare un salto indietro di decenni al nostro continente, su moltissimi temi, sopratutto quelli dei diritti delle persone, dai diritti lgbt a quelli delle donne, degli immigrati, della rappresentanza e della democrazia stessa, spingendo il baricentro del continente ad est, verso la Russia di Putin e la sua finta democrazia, che controlla i cittadini e vieta diritti umani e libertà fondamentali. Né ora né mai, vogliamo che quel gelido vento dell'est arrivi anche qui.

Vogliamo un'Europa sempre più inclusiva, veramente democratica e con sempre più diritti ed opportunità estese ai propri cittadini, vecchi e nuovi.

Milk Verona Lgbt Community Center (Circolo Arci)
www.milkverona.it - agoralgbtq.blogspot.it
#Eurpadirittilgbt  #Milkverona #Noomofobia #Memorialgbtlgbt* = Sigla che sta per: Lesbian, gay, bisexual, transgender
_______________________________________________________
Vi proponiamo qualche articolo,  compresi alcuni di cui non condividiamo l'opinione e il contenuto, per una più approfondita riflessione:

SPEGNIAMO L'ODIO! Campagna Arcigay contro l'Omotransfobia.
http://www.arcigay.it/41723/omofobia­spegniamo­lodio­la­campagna­di­arcigay­finanziata­dal­consiglio­deuropa­appello­ai­senatori­per­lestensione­piena­della­legge­mancino/

OMOFOBIA IN EUROPA: L'Italia tra discriminazione e tolleranza
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/03/omofobia­in­europa/699821/

OMOFOBIA SHOCK: E' il secondo reato in Italia dopo il razzismo – Queerblog
http://www.queerblog.it/post/118899/omofobia­shock­e­il­secondo­crimine­dodio­in­italia­dopo­il­razzismo

DIRITTI CIVILI E OMOFOBIA: LA VERA EMERGENZA
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/13/diritti­civili­e­omofobia­vera­emergenza/683572/

ALBA DORATA, BNP e FORZA NUOVA alleanza a MOSCA
http://www.noodls.com/view/6B891C7C06B5914A9B34DD7C5DF902C9A64DA56A8319xxx1385739981

TREDICI MOTIVI PER DIRE NO ALLA LEGGE CONTRO L'OMOFOBIA
http://www.lanuovabq.it/it/articoli­tredici­motivi­per­dire­no­alla­legge­sullomofobia­7952.htm

ALBA DORATA DORATA CONTRO I GAY
http://www.lettera43.it/politica/atene­i­neo­nazi­di­alba­dorata­contro­i­gay_4367568029.htm

AMNESTY INTERNATIONAL – Diritti Lgbtqi in Europa
http://www.amnesty.it/diritti­persone­lgbti­in­europa

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA CONGRESSUALE SOCI MILK


 Domenica 29 dicembre alle ore 20 Convocazione assemblea congressuale dei soci e socie e *! Non mancate!! In allegato trovate la Convocazione!

Buone Feste dallo Staff del Milk Center!


CENA D'INVERNO

Dicembre e fine anno, tempo di feste! Due importanti appuntamenti di socializzazione e convivialità al MILK CENTER da non perdere!
Sabato 21 Dicembre(primo giorno d'Inverno) ci sarà la tradizionale
CENA D'INVERNO - Before Christmas 

con favolosi piatti e dolci della tradizione veronese e natalizia.

Per informazioni e prenotazioni:
3490505031 - oppure via e-mail: info@milkverona.it
o su
Facebook: Harvey Verona Milk


APERICINEMA MILK

Venerdi 13 dicembre
APERICINEMA MILK

dalle ore 20 Buffet 
ore 21 Cinema con la visione di: Castillos de Carton

PER INFO: cinema@arcigayverona.org o info@milkverona.it



LOVE IS RIGHT



Prenota il tuo posto per la
 manifestazione del 7 dicembre a Roma

Il costo per ogni persona è di euro 25
I posti sono limitati (50), le fermate sono VERONA ore 5 -VICENZA ore 6 -PADOVA ore 7.
La prenotazione sarà valida fino alla data di sabato 30 novembre. Entro quella data dovrai farci avere il relativo pagamento.
Puoi pagare da subito con un bonifico su queste coordinate:
Denominazione:
Milk Verona LGBT Community Center
IBAN: IT54R0316501600000011740915
CF: 93235780231. 
CAUSALE: PRENOTAZIONE AUTOBUS oppure ai circoli Arcigay/Arcilesbica Verona, Arcigay Tralaltro, Arcilesbica Treviso, Arcigay 15 giugno Vicenza.
Per informazioni o cambi ti invitiamo a scrivere a info@milkverona.it
Ricordiamo che il ritorno dalla manifestazione partirà attorno alle 20.

ps: Al Milk è stata avviata una lotteria, che consentirà al Milk di accolarsi parte del costo del pullman, per far pagare appunto solo 25 euro ai partecipanti. Costo del biglietto lotteria: 2 euro!! Potete acquistarli a  ogni evento! Estrazione finale Sabato 30 Novembre al Karaoke, in palio un fantastico tablet da 7 pollici Android 4.1, che vedete esposto in vetrina al Milk!

SETTIMANA MILK DAL 18 AL 24 NOVEMBRE

Questa settimana abbiamo tre appuntamenti principali:

1- Mercoledi 20 novembre
ore 21 
GRUPPO GENITORI RAINBOW

2- Venerdi 22 novembre 
ore 20 Buffet gratuito e al termine "Just Dance"
ore 22 Spettacolo Drag con Virginia Clemens, Divina de la Muerte e Malizia Paiette e Special guest: Noemi!
PORNOTRASH! Festa di Laurea di Noemi aperta a tutti e tutte!

3- Sabato 23 novembre
ore 20.30
FRIDA DINNER
Cena Milk dedicata alla cultura messicana!
Contributo: 13 euro
per prenotazioni: 3490505031 Rita (solo sms) o info@milkverona.it


                      

THE MILK HORROR PICTURE DINNER

Sabato  26 ottobre
ore 20.30

La mitica Cena Millk, sarà dedicata ad Halloween, questo mese, tratta dal Musical " Rocky Horror Picture Show"!

Menu:
Antipasto dell'Orrore

Primo:
Tagliolini della Palude
Risotto delle Streghe

Secondo:
Magno Spezzatino alle Erbe

Contorni:
Cavolfiore al Sangue di Drago
Fantasmi di Patate

Dolci

Contributo: 13 euro
per prenotazioni, solo sms: 3490505031



MARATONA DI LADY OSCAR



Malfattori, ladri, rivoluzionari...qual'è il nemico più grande che Lady Oscar dovrà affrontare?


Arcilesbica Verona propone una maratona di Lady Oscar per analizzare il primo e più famoso manga yuri approdato in italia.


Disponibile in sede il manga completo.


Vieni al Milk Center a vedere le prime 10 puntate!


Domenica 13 Ottobre h 15.00 


Seguirà aperitivo in sede.

per info: info@milkverona.it 


FREE ENTRY




APERICINEMA MILK



Torna il Mitico Cinema Milk, Venerdi 11 ottobre e questo mese con un film tratto da una Storia Vera, "Prayers for bobby", Film in Inglese, sottotitolato in Italiano, con Sigourney Weaver!!


Solita formula, non si cambia:
Dalle ore 20 Aperitivo
ore 21 Cinema



Il contributo, fino alle ore 22, è di 3 euro!


per info:
info@milkverona.it
cinema@arcigayverona.org


OPENING DINNER+Karaoke with Sisters Dinasty


Ripartono le attività del MILK Center
stagione 2013-2014 con molte novità 
Con la Cena e Karaoke di riapertura



OPENING DINNER MILK
Cena e Karaoke 
SABATO 28 Settembre 2013
ore 20:30

MILK Verona Lgbt Community Center
Via A. Nichesola, 9 - 37132 Verona (San Michele Extra)

con le Sorelle della Perpetua indulgenza
New Dinasty!

Menu della Cena:
Antipasti Meditteranei

Bis di primi con:
Risotto con melanzane
e Pasta zucchine e gamberetti

Secondi piatti:
Brasato alle verdure del Monastero

Contorni e Verdure Miste

Dolci

Il contributo stavolta, sarà di 14 euro, perchè parte dell'incasso andrà al fondo per le iniziative contro l'omofobia e a sostegno della Comunità Lgbt Russa

per prenotazioni sms al: 3490505031

NOI CI SAREMO! - SABATO 21 SETTEMBRE

Noi ci saremo!
Il presidio sabato 21 settembre 2013 è convocato dalle 8.30 del mattino alle 18.00 del pomeriggio in 
VIA ROMA, ANGOLO, VIA DIETRO LISTONE A VERONA (è la prima piazzetta che si trova in via Roma lato p.zza Bra)
Via Roma è adiacente alla piazza. Le persone che vengono da fuori possono essere li con noi dalle ore 8.30 oppure arrivare per le 14.00 (abbiamo anticipato di un'ora per cui non più alle 15.00 ma alle 14.00) 


Per chi viene in auto uscita consigliata VR SUD - per chi viene in treno scenda a Porta Nuova e poi a piedi percorre Corso Porta Nuova (15 min)
o prende un autobus per Piazza Bra, Via Roma è adiacente alla Piazza, vi aspettiamo.

Attenzione il presidio si è spostato di poche decine di metri da dove precedentemente era stato convocato da Piazza Bra si va in via Roma.

L’appello diffuso nei giorni scorsi dai gruppi promotori delle iniziative di protesta contro il convegno di stampo catto-integralista del 21 settembre p.v. ha raccolto centinaia di adesioni. Associazioni, gruppi, collettivi, partiti, singoli/e di tutta Italia, qualcuno anche dall’estero, hanno espresso la loro preoccupazione per l’evento patrocinato da Comune e Provincia, considerandolo portatore e propagatore delle più retrive posizioni (pseudo)scientifiche sul “gender”, in un tentativo nemmeno molto velato di far passare i “diversi”, omosessuali, bisessuali, transessuali, come malati “contro natura”. Non ci sembra superfluo ricordare che, durante i tragici anni dell’ascesa del nazismo, furono proprio gli scienziati collaborazionisti, medici, ricercatori, giuristi e professori universitari, a giustificare le teorie e gli atti della politica razziale del Terzo Reich, fornendo il sostegno teorico per mandare a morte milioni di innocenti, ebrei, zingari, persone di “sanguemisto”, omo e transessuali non “procreativi”, disabili.

La pesantezza e la gravità di questo attacco non solo contro la comunità glbt e i diritti umani e civili delle persone ma contro la comunità scientifica e la cultura in generale ha comunque avuto una ricaduta positiva, la ri-creazione di una serie di legami, relazioni, reti che stanno rispondendo e risponderanno con iniziative, azioni, progetti.
Non solo il presidio previsto in piazza Bra per sabato 21 dalle 8.30 del mattino, con distribuzione di materiale di controinformazione e una serie di giochi satirici a premi ma la richiesta di una presenza critica al convegno (con un invito espressamente inoltrato all’Ordine dei medici, psichiatri, psicanalisti e psicologi e alle associazioni correlate), l’avvio di un esposto penale contro le dichiarazioni omofobe di Patrizia Stella ed eventualmente di quant’altri faranno altre esternazioni in quel senso, la programmazione, per il 16 novembre prossimo, di un convegno sul “gender”, per il quale stamane è stata presentata regolare domanda all’Ufficio Protocollo del Comune chiedendo gli spazi della Gran Guardia, non, ovviamente, il patrocinio di Comune e Provincia. Comune, Provincia (e Curia) che hanno fornito alle associazioni catto-integraliste il loro incondizionato appoggio, concedendo patrocinio e spazi gratuiti, oltre ai convenzionali saluti di apertura.
Dal canto suo il sindaco Tosi, in una recente intervista radiofonica, ha affermato che ognuno ha diritto di dire la propria opinione, ricordando che il Comune ha patrocinato un evento teatrale delle associazioni omosessuali (peraltro, ricordiamolo, fortemente voluto da due consiglieri poi esclusi dalla maggioranza, Bertacco e Traverso). Il primo cittadino ha spiegato anche come pensare che i gay siano malati sia un’opinione legittima, in fondo - dice lui - l’omosessualità fino a pochi anni fa era una malattia anche per l’Oms. Peccato che ora non solo non sia più annoverata tra le malattie ma che prestigiose istituzioni europee innanzitutto, e poi i governi nazionali e finanche la Regione Veneto con la mozione n. 4 votata nel 2010 anche da Pdl e Lega, abbiano sanzionato ogni atto o comportamento lesivo dei diritti e della dignità delle persone lgbtqi. Ma a Verona, come ormai tutti dovrebbero sapere, ancora vigono le mozioni omofobe votate dal consiglio comunale nel 1995, che fanno barriera contro le velleità egualitarie dell’Europa.

La vera domanda è: a che servirà questo convegno, quali gli obiettivi e i progetti che vi sottendono?

I contenuti del convegno, i curricula vitae dei relatori invitati a partecipare, il sostegno delle istituzioni politiche e religiose, infine il Tosi-pensiero svelano quali potrebbero essere gli obiettivi di cotanto evento, difficili da identificare altrimenti.

Da una parte la “difesa” della famiglia naturale contro la società (e la politica) “malata” che vuole riconoscere diritti anche alle famiglie “non naturali” e addirittura progetta di varare un’estensione della legge Mancino o un’apposita legge che punisce i crimini d’odio sulla base dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere, dall’altra l’abolizione di fatto della legge Mancino, tuttora vigente, in nome del “diritto di dire la propria opinione”. Una tesi sostenuta spesso da fascisti e razzisti di vario tenore, non a caso quelli “impresentabili”, Forza Nuova e Christus Rex, con concessione di sala dell’Ater, faranno quello stesso pomeriggio un’analoga conferenza pro famiglia naturale eccetera, senza i crismi della “scientificità” ma con personaggi di nota fede nazi-integralista-negazionista.
Del resto lo stesso Tosi, con la sorella Barbara, l’assessore Corsi e altri tre leghisti sono stati condannati proprio in base ai dettami della Mancino per una campagna contro gli “zingari” e così anche Andrea Miglioranzi, ex capogruppo della Lista Tosi e attuale presidente dell’Amia.
Risulta evidente ai più, dopo la scolarizzazione di massa e lo studio della cosiddetta “educazione civica”, come le affermazioni sulla “libertà di opinione” siano fintamente democratiche, non solo e non tanto per i personaggi che le esplicitano, spesso star mediatiche come il sindaco scaligero, ma per ciò che esse sottendono, cioè che non vi sia nessuna differenza tra coloro che si battono per difendere ed estendere i diritti umani e civili e quelli che si adoperano per restringerli, toglierli, negarli. Questione di “opinioni”.
Bene ha detto il parlamentare di Sel Alessandro Zan, che ha invitato il Comune a ritirare il patrocinio ad un’iniziativa che incita alla discriminazione e all’omofobia, chiedendosi se bisogna aspettarsi in futuro un convegno sull’olocausto e uno dei negazionisti. Giusto così, per parità di “opinioni”.
Qualcuno si ricorderà, forse, della fotografia dell’odierno sindaco, con maglietta omofoba alla “messa riparatrice” degli integralisti cattolici per una manifestazione lgbtiq, e delle sue affermazioni da assessore alla Sanità sui “gay malati”. “Opinioni” del passato?

Mail info: info@circolopink.it - info@milkverona.it

Info: Gianni 348 2634126 - Paola 348 4583443 - Giovanna 347 2968397 - Ilaria 349 2841905 - Fabiano 345 5787674

LGBT nel mondo: la Russia e il mondo arabo-musulmano (aperitivo e dibattito)

Nell'ambito delle attività dello Sportello Migranti LGBT di Verona, Arcigay Pianeta Urano propone una serata di dibattito sul tema delle persecuzioni contro le persone LGBT nel mondo: faremo il punto della situazione con Pier Cesare Notaro (Il Grande Colibrì) sul mondo arabo-musulmano e con Marina Sorina, dottore di ricerca in letteratura russa e guida turistica, sul fronte più caldo di questo periodo, la Federazione Russa. 

L'incontro, aperto a tutti/e, sarà preceduto, dalle 20 alle 21, da un aperitivo con buffet per l'autofinanziamento della sede (offerta minima 3 euro). 

Info: daniele@arcigayverona.org


Verona centro del mondo, quello dell'intolleranza

Verona centro del mondo, quello dell'intolleranza.Anche Forza Nuova e Christus Rex il 21 settembre faranno sentire il loro pensiero intollerante a Verona.

Si può proprio dire che a Verona non ci si faccia mancare proprio nulla: nella bella città dell'amore (ma di quale ci si potrebbe chiedere) il 21 settembre succede di tutto.O meglio, arriva tutto il peggio che si può pescare nella rete dell'intolleranza, tutti con un'unica ossessione: la lotta forsennata contro lesbiche, gay, bisessuali e transessuali. Ma che gli abbiamo fatto a questi?.Se in Gran Guardia si svolge l'ormai famoso convegno contro il riconoscimento dei diritti alle persone con diverso orientamento sessuale e identità di genere, organizzato da due associazioni per la difesa della vita (il tutto in una sede, a Verona, a due passi dalla curia, con l'appoggio di Comune, Provincia e Curia veronese), presso la sala ATER (sempre Verona) si rivedono Forza Nuova e Christus Rex, unite dagli gli stessi argomenti: lotta ai matrimoni gay, legge contro l'omofobia, aborto, difesa della famiglia tradizionale.

Potremmo, poi, dire che in Gran Guardia prendono parola professoroni universitari sotto il cappello della "cultura con la A maiuscola" dell'intolleranza, mentre, nella sala ATER, si danno appuntamento quelli che in Gran Guardia non sarebbero mai potuti entrare perchè ufficialmente impresentabili, anche per uno come Tosi, che si arrabatta come meglio può per togliersi di dosso le sue simpatie per la destra estrema e l'integralismo cattolico. Il suo tentativo di cambiamento da finto democratico è ormai sotto gli occhi di tutti: partecipa a tutte le possibili trasmissioni televisive e radiofoniche a spigare che tratta tutti allo stesso modo.Alcuni di quei "tutti", in ogni caso, sono quelli spaventati dal cambiamento: quelli che hanno paura di noi "diversi" e che manifestano questa loro fobia con convegni a cui vogliono dare la parvenza di scientificità ma che sono, in realtà, carichi di intolleranza.

PRESIDIO CONTRO IL CONVEGNO "LA TEORIA DEL GENDER: PER L'UOMO CONTRO L'UOMO" - 21 Settembre Verona


Verona Sabato 21 settembre 2013 ore 14



Noi ci saremo!
Presidio per i diritti
gay-lesbici-bisex-trans-intersex e queer


Per contrastare l’omofobia dei Tosi-boys e contestare gli pseudo-scienziati che parteciperanno al convegno “La teoria del gender: per l’uomo o contro l’uomo”, in pratica un’accozzaglia malassortita di antievoluzionisti e integralisti cattolici, il tutto con patrocinio di Comune e Provincia, sala gratis e saluti del vescovo, del sindaco e del presidente della Provincia di Verona.


Presidio creativo con fantastici giochi a premi all’insegna del famoso torneo Tocachi-acitocatoca

Partecipate numerosi, l’iniziativa ha già raccolto moltissime adesioni a livello locale, regionale e nazionale


Vieni con noi a sbeffeggiare i supereroi , I super super super Tosi-boys


E’ una produzione: Circolo Pink GLBTE Verona, Arcigay Pianeta Urano Verona, Milk center Verona, Gruppo Lieviti - Bisessuali, pansessuali e queer, Arcilesbica Verona, Sportello Migranti LGBT Verona.



Per adesioni: info@circolopink.it - info@milkverona.it

COMUNICATO STAMPA " CONVEGNO GRAN GUARDIA - 21 SETTEMBRE 2013"

COMUNICATO STAMPA CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE
Il lupo perde il pelo ma non il vizio
Convegno Gran Guardia, Verona 21 settembre 2013 - Noi ci saremo!
Ci risiamo. L’ennesima (pericolosa) iniziativa in odor di integralismo cattolico e di omofobia, bifobia e transfobia, patrocinata dalla Provincia e dal Comune di Verona, che fornisce gratuitamente anche la sala convegni e parte del loggiato del palazzo della Gran Guardia, è alle porte. Il Convegno sarà aperto con la "benedizione" e i saluti di Flavio Tosi - Sindaco di Verona, Giovanni Miozzi Presidente della Provincia di Verona e dal Vescovo di Verona Giuseppe Zenti.
Per il 21 settembre prossimo il Movimento europeo difesa della vita e l’associazione Famiglia Domani organizzano un convegno dal titolo “La teoria del gender(1): per l’uomo o contro l’uomo?”. Le due associazioni, ambedue impegnate nella difesa della famiglia “intesa come stabile e cosciente relazione di vita, spirituale e materiale, tra un uomo e una donna” (Movimento europeo difesa della vita) e nella “promozione dei valori familiari naturali e cristiani minacciati dalla degradazione culturale e morale del nostro tempo” (associazione Famiglia Domani), basterebbero da sole a identificare di che tipo di convegno si tratterà. Tra i loghi presenti sui manifesti del convegno anche quello del “Centro culturale Nicolò Stenone”, presieduto nientemeno che dal consigliere comunale, noto per i suoi interventi sessisti e omofobi, Alberto Zelger.

Per adesioni: info@milkverona.it                                       (continua...)

CONCORSO DI FILMMAKER LOWCOST!!




Oberon Library

OBERON è la biblioteca / mediateca ed archivio storico del Milk Verona lgbt Community Center.
Con più di 500 libri e DVD e altro materiale storico e d'archivio è un servizio per chiunque abbia voglia ed interesse a documentarsi sulle tematiche lgbtq. Un servizio rivolto ai/alle socie, ai giovani, a studiosi e ricercatori, a tutti. 

OBERON è un servizio a cura di Arcigay Pianeta Urano Verona.

Puoi visitare il nostro blog: oberon-library.blogspot.it/

o la nostra pagina facebook: Oberon - Archivio / Biblioteca / Mediateca Milk Center

MILK AL VILLAGE!!



 SABATO 24 AGOSTO SAREMO DI NUOVO PRESENTI, AL PADOVA PRIDE VILLAGE CON IL NOSTRO BANCHETTO e CON LA PRESENZA DELLE NOSTRE AMATE CONSORELLE DELLA PERPETUA INDULGENZA, CAPITANATE DA SUOR SELVAGGIA!! con l'occasione potrete acquistare ancora le NOSTRE NUOVE MAGLIETTE!!



MILK SUMMER DINNER

BENVENUTA ESTATE
Milk Summer Dinner


Cena di chiusura dell’attività MILK per la pausa estiva in attesa della ripresa asettembre con grandi novità.

In un’incantevole e fresco posto a due passi da Verona

Al circolo ARCI “OPIFICIO DEI SENSI”
in Via Brolo Musella, 27 in località Ferrazze di  San Martino B.A. - Verona

Ricco menù di piatti estivi, mediterranei e vegetariani

INFO e PRENOTAZIONI
349_0505031
E’ GRADITA LA PRENOTAZIONE
Offerta Euro 10,00
Bevande escluse
---------
Milk Verona Lgbt Community Center
www.milkverona.it

L'EMOZIONE: DALLO SCHERMO AL VOLTO!

MILK - Cinema e Cultura, Pianeta Urano Cinema e Cultura e Grido Entertainement - Vi invitano al Workshop di recitazione

l’emozione: dallo schermo al volto
12/13/14 Luglio 2013 @ Milk Center
Analizzando alcune scene di film famosi, mostreremo come grandi attori hanno espresso i sentimenti che caratterizzano i loro personaggi, utilizzando come supporto alla parola: il linguaggio del volto e del corpo. Mostreremo inoltre attraverso esercizi mirati come combattere la timidezza in scena (utili anche per migliorare l’esposizione in pubblico per qualsiasi impiego di lavoro o accademico) acquisendo 
consapevolezza delle proprie capacità da attore.

MILK AL PADOVA PRIDE VILLAGE!!

Il Milk Center sarà presente al Padova Pride Village: Sabato 6 luglio, Sabato 10 e 17 agosto!!

Una giornata Storica

Una giornata storica, a soli due giorni dalla ricorrenza del 44° anniversari della rivolta di Stonewall. Con 5 voti contro 4 la Corte Suprema USA ha spazzato via la Proposizione 8 reintegrando, così, le nozze gay in California, e spianato la via verso il matrimonio gay/lesbico in tutti gli USA. Aspettiamo l'effetto tsunami. Il Milk Verona lgbt Community Center si associa alle manifestazioni di giubilo e felicità di tutte le nostre comunità in tutto il mondo. 

SCREENPLAY

Domenica 30 giugno ore 9
Screenplay
Come scrivere un film! Workshop sullla Sceneggiatura Cinematografica
 Il Worshop SCREENPLAY vuole dare ai partecipanti le nozioni base per comprendere e scrivere un film, analizzando le scritture per il cinema e l'iter di realizzazione di una sceneggiatura, dalla creazione alla realizzazione di una storia, passando attraverso il pitch esplicativo sino al soggetto.

QUOTA PREVISTA PER IL CORSO: 30 EURO ( La Quota comprende materiali didattici e pranzo al Milk Center).
INFO E ISCRIZIONI: 3664939323 diventafilmmaker@gmail.com

con il patrocinio di: COMUNE DI VERONA!

THE VOICES OF MILK CENTER: THE FINAL COUNTDOWN!


Sabato 29 giugno

 ore 20.30

 "The voices of Milk Center: The final Countdown!".
 Il Karaoke più pazzo di Verona, vi aspetta con la sua solita forma, Buffet dalle ore 20.30 alle 21.30 e poi Karaoke. Per info: amicidirebis@gmail.com o Jonathan 3407863760


PRIDE DINNER


Sabato 22 giugno

torna la Cena Milk,
Questo mese dedicata all'Orgoglio!!

Menù:
- Antipasti alla Judith Garland
- Fusilli al sughetto Arcobaleno 
- Vitello tonnato alla Stonewall
- Contorni misti alla Christopher Street
- Gay Liberation Cake

Contributo: 13 euro!
Per prenotazioni: 3490505031 Rita 


MILK Verona Lgbt Community Center

Il MILK Verona LGBT Community Center è un circolo Arci che si trova in Via Antonio Nichesola 9 a San Michele Extra (Verona )
Vedi il nostro programma su: www.milkverona.it